Tomorrowland 2015: Melodia, tanti DJ, una compilation, quanta musica!

E’ l’ unico Festival di caratura mondiale, conosciuto ormai anche dai non appassionati di musica elettronica come uno di quegli eventi a cui partecipare almeno una volta nella vita. Coreografie impareggiabili e line up che offre il meglio del meglio di moltissimi generi (se pensate che ci sia solo “EDM mainstream” non avete mai letto neanche di sfuggita la varietà dell’offerta) creano un’atmosfera unica nel suo genere.

Il brand ha raggiunto anche confini extraeuropei, sbarcando negli USA con TomorrowWorld e più recentemente in Brasile, con Tomorrowland Brasil. Non è difficile immaginare che l’ID&T, società organizzatrice dell’evento, stia già lavorando per una quarta versione del festival, magari in Asia, dove il mercato della musica elettronica è più florido che mai.

Una rassegna di queste dimensioni non poteva che avere una compilation d’eccezione, pubblicata in Italia da Just Entertainment, e mixata da alcuni tra i più popolari esponenti dell’EDM al momento. E ce n’è per tanti: Armin Van Buuren con la sua Trance, Dimitri Vegas & Like Mike e Martin Garrix per gli appassionati di Electro House, Oliver Heldens con un mix Future House, Robin Schulz che non si distacca dal suo stile Deep House e per finire Steve Angello, uno dei migliori nella Progressive House.

Autore: JustAdmin
Tags