Early Bright: la fusione tra sintetizzatori e strumenti acustici

Early Bright è un misterioso gruppo che arriva direttamente dalla Germania e che si inserisce con disinvoltura nel panorama musicale deepop house europeo. Con le loro forti influenze provenienti dalla tropical house, gli Early Bright risultano essere molto romantici e misteriosi allo stesso tempo. Quando nel dicembre del 2015 quattro musicisti, decisero di dar vita a un ambizioso progetto musicale, in pochi avevano puntato con certezza.

1Tuttavia, cresciuto sotto l’influenza musicale nordeuropea, il quartetto ha subito dimostrato di avere le idee chiare: quelle di dare vita a un album che riunisse idee provenienti dai più svariati generi, dal jazz fino ad arrivare all’elettronica. Ma sempre con un’accurata fusione tra sintetizzatori e strumenti acustici.

In breve tempo gli Early Bright hanno dato vita al loro singolo di debutto, “Staring at The Sun”, caratterizzato da sonorità molto morbide, da una ritmica coinvolgente e da una melodia orecchiabile. Insomma, un brano che riesce a coinvolgere pur rimanendo rilassante al primo ascolto.

La vera identità di Early Bright rimane misteriosa. Ma una cosa è certa: la loro musica è follemente alla moda. “Staring at The Sun” è un brano adatto a trasportare l’ascoltatore immediatamente nel pieno delle atmosfere più estive e in Italia esce su JE | Just Entertainment.

Autore: Riccardo Sada
Tags