Tomorrowland 2017: un successo “Spectaculum”

Il Tomorrowland 2017 è stato molto speciale: si è tenuto per due fine settimana consecutivi, dal 21 al 23 e dal 28 al 30 di luglio, all’insegna del motto: “Amicorum Spectaculum”.

La 13esima edizione del Tomorrowland ha ospitato 1000 artisti provenienti da ogni parte del globo terrestre. Tra i nuovi nomi quello dello spagnolo Elrow, senza poi dimenticare i ragazzi della Monstercat, Lee Burridge, Richie Hawtin, Claptone e Netsky.

Oltre allo stage I Love Techno, grande spazio è stato dato alla trance con Trance Energy, Aly & Fila con il loro Future Sound of Egypt e A State of Trance, il radio show di Armin van Buuren. Anche una label come la Bonzai ha potuto dire la sua.

Con la sua label STMPD RCRDS, Martin Garrix è stata una delle star più attese. I nostri eroi Dimitri Vegas & Like Mike con la loro Smash The House hanno dato il benvenuto a tutti insieme al connazionale Félix De Laet, noto ai più come Lost Frequencies. Anche gli amanti della dance sono stati accontentati dagli show di Oliver Heldens (e la sua Heldeep), Sebastian Ingrosso (Refune) e Robin Schulz. Tra i prestigiosi DJ che si sono esibiti in quest’ultima edizione troviamo anche Afrojack, Mark Knight, il pluri richiesto Eric Prydz Maceo Plex, Adam Beyer, Jamie Jones, Sunnery James & Ryan Marciano, Steve Aoki, Dave Clarke, Laidback Luke, Yellow Claw, Yves V e Martin Solveig.

Il Tomorrowland 2017 ha regalato un’esperienza unica e indimenticabile a oltre 400.000 persone, riunitesi alla scoperta di “Amicorum Spectaculum”.

 

 

Autore: Riccardo Sada
Tags