Mark Knight

Mark Knight


Dj e produttore britannico di musica house, Mark Knight, nasce a Maidstone, Kent, luogo dove inizia a muovere  primi passi da dj suonando per la discoteca The Source. Nel 2003 debutta e successivamente diventa resident, del fomoso club londinese Ministry Of Sound, mentre l’anno successivo crea la Toolroom, la sua etichetta discografica con una visione singolare della musica house ed un catalogo di artisti vasto  ricercato.
Si costruisce una grande reputazione come produttore grazie a produzioni come ”Man With The Red Face” (versione di Laurent Garnier realizzata insieme a Funkagenda), “Downpipe” (realizzata insieme a  Underworld e D. Raminez) , “Good Times” dalla forte componente house progressiva prodotta con Funkagenda e Seamus Haji,  e molte altre.

Il 2010 è l’anno cruciale per il dj britannico che, grazie ai suoi lavori riceve numerosi riconoscimenti tra cui, la nomination al Grammy per l’abum “The E.N.D.” dei The Black Eyed Peas, la nomination ai IDMA per il suo programma radiofonico settimanale Toolroom Knights e un premio Beatport per il singolo “Good Times”. Nel 2012 lancia il singolo “Nothing matters” con la collaborazione della cantante Deborah Anne Dyer, meglio conosciuta come Skin (Skunk Anansie), e collabora per la realizzazione della canzone “Drink from the Bottle” inclusa nell’album “18 Months” del dj e produttore scozzese Calvin Harris. Torna poi a collaborare con Underworld nel 2013 per la co-produzione, con anche l’olandese Sander van Doorn,  di “Ten”, per commemorare i 10 anni compiti dalla Toolroom Records.

Autore: JustAdmin
Tags
//