Italy unites with Tomorrowland!

Il Tomorrowland quest’anno è sbarcato per la prima volta in Italia, un appuntamento imperdibile anche per noi!

Sabato 28 luglio l’Autodromo di Monza ha riunito 15 mila spettatori da tutta Italia, per ben 14 ore all’insegna della musica elettronica.
In uno scenario fantasy, come da tradizione del festival, in cui si aggiravano fauni trampolieri, fatine e fachiri, anche i partecipanti hanno fatto del loro meglio per entrare nel vero spirito del Tomorrowland, sventolando bandiere e sfoggiando coroncine di fiori e trucchi brillantinanti.
Da mezzogiorno fino alle 2 di notte si sono susseguite le esibizioni dei più grandi DJ internazionali, sia live sul palco italiano dello Unite, che su quello originale in Belgio.
A Monza sono saliti on stage grandi nomi del panorama dance quali Claptone, SDJM, Klingande, Malaa, Yves V e Martin Solveig; la connessione satellitare con il Main Stage di Boom ha invece offerto ai partecipanti italiani gli incredibili set di Afrojack, Armin van Buuren e Dimitri Vegas & Like Mike, ricchi di effetti speciali, tra macchine del fumo, spara coriandoli e fuochi.

Uno show davvero magico, soprattutto grazie alla sincronizzazione di tutte le location coinvolte (Abu Dhabi, Italia, Libano, Malta, Messico, Spagna e Taiwan), dove il pubblico è stato ripreso e trasmesso non solo a Boom, ma in tutto il mondo. Durante lo spettacolo via satellite con il Belgio, gli spettatori presenti a Monza potevano infatti vedere i partecipanti di tutti gli altri Tomorrowland Unite, tramite uno schermo posizionato sul lato destro del palco.
Un momento di condivisione totale dell’evento, che ha fatto del motto “MUSIC WILL UNITE US FOREVER” la grande forza dello show.

 

 

Tags