Adrian Hour

Adrian Hour

Quando si parla di musica techno in Sud America c’è solo un artista che conduce: il suo nome è Adrian Hour, direttamente da Buenos Aires.
Giovanissimo, a soli 18 anni si avvicina al mondo della musica elettronica, guadagnandosi l’attenzione di alcuni dei più importanti club dell’Argentina, e formando in seguito il duo 2 Robots, set dinamico da 4 consolle e 2 mixer.

Nel 2013 inizia invece la sua carriera da solista e lo stesso anno realizza l’EP “Speakin Groove EP”. Firma con le prestigiose etichette Toolroom, Suara, Stereo Productions e Yashitoshi, inoltre, produce alcuni notevoli remix tra cui “Downpipe” per gli Underworld, Mark Knight, Dj Ramirez, il tutto durante l’estate del 2013.

Adrian spiega: “Creare musica è come aprire una finestra dentro il mio subconscio e lasciare che l’immaginazione viaggi. Ho trovato nuove fonti di ispirazione nei miei recenti viaggi: la diversità delle culture che ho scoperto in tutta Europa ha spinto la mia creatività verso nuove dimensioni e visuali”. Il duro lavoro e la passione hanno aiutato il producer a mantenere il livello alto con nuove produzioni. La musica di Adrian Hour viene suonata da alcuni dei più prestigiosi artisti nella scena attuale come Moby, Richie Hawtin, Mark Knight, Sam Paganini, Stefano Noferini, Gary Beck, Umek, Sharam, Coyu, Chus & Ceballos, Christian Cambas, per elencarne alcuni.

Il 2013 ha segnato per Adrian il primo tour internazionale: “L’apice del mio tour è stato esser vicino al palco principale del Svojšice in Repubblica Ceca dove ho suonato dopo Cris Liebling, Marc Romboy, Gary Beck e Ida Engberg e al Praga Festival in chiusura dopo Gregor Tresher”.

Autore: JustAdmin
Tags
//